La tua opinione

Archi

Strumenti ad arco al Music Store

Violino, viola, violoncello o contrabbasso: la nostra ampia selezione soddisfa chiunque stia cercando uno strumento ad arco. Offriamo numerosi prodotti a prezzi conveniente e di qualità eccellente sia per principianti, sia per musicisti più esperti. Grazie ai nostri comodi set, è possibile cominciare a suonare immediatamente, senza dover sprecare tempo prezioso alla ricerca di accessori. Abbiamo anche strumenti in diversi colori e nelle misure da ¼ a ¾, ideali per i piccoli musicisti. Per i professionisti, invece, il nostro assortimento offre una vasta selezione di violini elettrici, oppure pickup per un suono ancora più ricercato. I nostri accessori comprendono corde, pece e libri di metodo per principianti.

Il violino

Il violino è probabilmente lo strumento ad arco più conosciuto e affonda le sue radici nel Medioevo. Oggi, oltre a far parte di ogni orchestra, è diventato anche lo strumento distintivo della musica folk. Famosi musicisti come David Garret e Linsay Stirling hanno dimostrato che, nonostante la sua lunga storia, il violino è ancora estremamente attuale.

La sua struttura è rimasta quasi invariata da quando Antonio Stradivari, il più famoso produttore di strumenti musicali e conosciuto da ogni musicista, ne ha stabilito i canoni. Il violino ha quattro corde accordate ad intervalli di quinta (Sol/Re/La/Mi). Il corpo è formato da una cassa armonica, fasce e fondo, costruite tutte con lo stesso legno che può essere acero, ciliegio o noce, ad esempio. Il manico è incollato direttamente alla cassa armonica e la tastiera è realizzata generalmente in ebano poiché, grazie alla sua struttura rigida, si rivela il legno più resistente e durevole. Le parti del violino che colpiscono l’occhio per la loro bellezza sono la chiocciola innestata nella parte più alta del manico in cui sono installate le chiavi di accordatura, e i fori di risonanza a effe. Il ponticello è posizionato armonicamente tra i due fori di risonanza e sopra ad esso si trovano le corde che giungono fino alla cordiera, realizzata nello stesso materiale della tastiera. Per utilizzare il violino, si ha bisogno anche di archetto, mentoniera e pece. Oltre al violino stesso, l’archetto è l’accessorio più importante per poter suonare questo strumento ed è formato da un’asticciola, crini di cavallo e tallone. Proprio quest’ultimo è la parte a cui sono agganciati i crini, messi in tensione regolando le viti e fatti sfregare lungo le corde. Per poter far suonare le corde viene applicata della pece sui crini di cavallo. Quando la tensione dei crini si allenta, basterà tenderli di nuovo.

La viola

La viola è la sorella maggiore del violino che si distingue da quest’ultimo principalmente per dimensioni e accordatura. Proprio grazie alle sue dimensioni più grandi, questo strumento ha un timbro più profondo. Anche in questo caso, le corde sono accordate per quinte (Do/Sol/Re/La). Ad oggi, le viole sono utilizzate nella musica classica per riprodurre suoni più bassi.

Il violoncello

Questo versatile strumento proviene dalla stessa famiglia del violino e della viola. Il violoncello può essere utilizzato come strumento di accompagnamento o solista. Grazie alla voluminosa cassa armonica, il violoncello ha un’espressione unica e produce suoni pieni, alti e caldi. Molto spesso lo troviamo nella musica folk e pop. Date le sue dimensioni, questo strumento si suona in posizione verticale e da seduti; lo sorregge il cosiddetto puntale. Anche l’archetto è leggermente più grande di quello utilizzato per la viola o il violino. L’accordatura del violoncello è molto bassa (un’ottava sotto a quella della viola, La cantino/Re/Sol/Do) ma, grazie alla lunghezza del manico, riesce a coprire un’ampia estensione.

Il contrabbasso

Il contrabbasso è lo strumento ad arco più grande, suonato preferibilmente in piedi e utilizzato come accompagnamento e fondamento ritmico di base. Anche in questo caso, è facile stabilire connessioni con gli altri strumenti ad arco, infatti, i caratteristici fori di risonanza a effe e la chiocciola innestata nella parte più alta del manico sono presenti anche in questo strumento. Nella musica classica, il contrabbasso ha la funzione di “amalgamare” i suoni di tutti gli strumenti con i suoi bassi gravi, utilizzando sia l’archetto, sia pizzicando le corde (dall’inglese “pluck”, strappare). Nelle chansons, o nei generi più tradizionali, il contrabbasso, con i suoi bassi gravi, viene utilizzato principalmente come fondamento ritmico. Nella musica moderna, invece, è probabilmente lo strumento ad arco più utilizzato. Lo troviamo, infatti, nei generi rockabilly, jazz, latino e molti altri. Il contrabbasso può avere 4 o 5 corde, ed è accordato in modo diverso rispetto al violino, viola e violoncello, infatti l’accordatura è per intervalli di quarta (Mi/La/Re/Sol). L’archetto del contrabbasso è più grande di quello degli altri strumenti ad arco ma, come abbiamo visto, si utilizza solo in certi stili.

Marchi di produttori famosi disponibili nel Music Store

Gewa, Primavera, Yamaha, Stagg, Astrea, Everest